Domande

Chi mi segue su facebook continua a dirmi che io dovrei scrivere un libro. Che ho creatività, arguzia e una discreta proprietà di linguaggio.

Lo ammetto, senza nascondermi dietro falsa modestia: su facebook sono divertente, parecchio. Ho la fortuna di guardare la vita con occhio critico e di trovarci spesso il lato buffo.

Ma scrivere un libro è tutt’altra cosa. A parte il fatto che si dovrebbe scrivere di qualcosa che si conosce bene e la prima domanda che io mi pongo è: ma io, cos’è che conosco bene? E poi sono abbastanza certa che la gente mi sopravvaluti. Che non è un discorso da ‘Oddio, son Calimero, ce l’ha con me il mondo intero’, ma è un ragionamento realista.

Su facebook io scrivo solo se ho qualcosa che può far sorridere/ridere gli altri. Tutte le mie paturnie, le mie giornate storte, sono opportunamente nascoste. Perchè su fb sono seguita si da cari amici, ma anche da chi mi conosce poco poco. E non mi va di condividere esattamente tutto.

Avevo già pensato, tempo fa, di scrivere un libro in cui l’incipit di ogni capitolo fossero i miei status su fb. Ma non ho una vita così interessante da ricamarci sopra qualcosa. Sono io che la infioretto e la rendo divertente, ma lo faccio perchè è una mia difesa. Perchè la mia vita non è poi così splendida. Nè, soprattutto, così semplice.

Adesso, in questa splendida domenica di sole, vado a far lavatrici, mi par giusto.

E domani operano mia mamma.

Avanti così!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...